pesa a ponte interrata

INDUSTRIA 4.0 E SISTEMI DI PESATURA NELLE CANTINE

Il termine Industria 4.0 indica l’attuale tendenza dell’automazione industriale, resa possibile dalla disponibilità di sensori e connessioni, in grado di collegare e rendere integrato il sistema di tecnologie delle aziende, con la gestione in tempo reale dei processi.

Per il settore vitivinicolo gli stabilimenti di lavorazione svolgono un ruolo fondamentale nella determinazione della qualità del vino e della competitività del sistema; le strutture efficienti permettono il corretto svolgimento delle varie fasi di lavoro, il mantenimento delle condizioni microclimatiche per l’affinamento e conservazione del prodotto, a fornire prestazioni di efficienza e produttività.

Nel ciclo produttivo della filiera del vino, l’adozione dei criteri proposti dalla cosiddetta 4^ rivoluzione industriale, integrando nuove tecnologie produttive, migliori condizioni di lavoro ed incremento di produttività, è stata incentivata sul piano fiscale dalle decisioni governative.

Fra i possibili investimenti nelle strutture, i sistemi di pesatura si sono proposti come efficaci strumenti tecnologici, nel ricevimento delle materie prime e la gestione logistica dei prodotti, siano questi sfusi che confezionati; le fasi di scarico ed il primo trattamento delle uve, consentono il controllo di qualità del prodotto e la determinazione della quantità del conferimento.

Nelle aree preposte si dovrebbero disporre delle attrezzature per effettuare i controlli obbligatori nella produzione di vini D.O.C., quali pesatura dei conferimenti, registrazioni e poi invio delle informazioni al sistema gestionale ed ai laboratori.

L’installazione di sistemi di pesatura con piattaforme interrate (o fuori terra) e con celle di carico collegate al computer, garantisce la pesatura dei carichi, la gestione delle informazioni relative al conferimento, la trasmissione dei dati ad una periferica per la stampa (di documenti, di etichette, di codici a barre) sia al sistema gestionale.

Quindi l’installazione di sistemi di pesatura di nuova generazione, sia interrati che fuori terra (ed eventualmente spostabili per situazioni di emergenza), diventa un’importante opportunità per le cantine e per gli imprenditori.

Per il 2020 gli incentivi fiscali per l’INDUSTRIA 4.0 relativi ai beni strumentali, di cui le pese a ponte fanno parte, generano un credito di imposta pari al 40% dell’investimento; per i beni immateriali (come ad esempio le soluzioni software) il credito d’imposta è pari al 15% del valore dell’investimento.

L’adozione di queste tecnologie produttive, integrando manodopera, macchine e strumenti gestionali, diventa per le cantine una reale occasione di sviluppo.